Italiano - English
FBo ERP_TW_TITLE ERP_LK_TITLE ERP_PI_TITLE ERP_YT_TITLE
 
  • Un campanello d’allarme

    Nel 1998, la Commissione europea delinea la prima direttiva mirata a ridurre al minimo l’impatto ambientale dei RAEE, promuovere il riciclaggio e diminuire il consumo di risorse. La direttiva introduce il concetto di responsabilità del produttore, in base al quale i produttori e gli importatori sono responsabili per i loro prodotti, anche al termine del loro ciclo di vita.

     

  • La nascita di un’idea: ERP

    La European Recycling Platform (ERP) viene creata per fornire i primi sistemi di ritiro paneuropei per la raccolta e il riciclaggio dei rifiuti elettrici ed elettronici. Successivamente vengono introdotti anche i sistemi collettivi per batterie e imballaggi, sotto forma di servizi.

  • La Direttiva RAEE

    La Direttiva europea sui Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche viene adottata il 27 gennaio 2003. Essa stabilisce il Principio della responsabilità del produttore per il finanziamento della gestione dei rifiuti e la creazione di incentivi per la progettazione ecocompatibile; l’armonizzazione delle disposizioni nazionali e l’istituzione di norme minime per la gestione dei RAEE; la preservazione delle risorse e la promozione delle best practise oltre che la diversione dei RAEE dalle discariche e dagli inceneritori.

  • Una soluzione innovativa: ERP

    ERP è la piattaforma creata per implementare i principi espressi dalla Direttiva europea RAEE: integrare la gestione del fine vita del prodotto nel ciclo economico; diminuire i costi del sistema collettivo di riciclo; garantire una condotta basata sul principio “nessun compromesso sulla qualità”; influenzare la legislazione europea e nazionale per assicurare la concorrenza nei mercati del ritiro e promuovere il Principio della responsabilità del produttore.

  • ERP avvia le attività in Austria e Irlanda

    In agosto 2005, ERP apre le proprie sedi locali in Austria (Vienna) e in Irlanda (Dublino).

  • La Direttiva sulle pile e le nuovi sedi locali ERP – Italia

    La Direttiva europea sulle pile entra in vigore a settembre 2006. Essa vieta la distribuzione di pile contenenti elevati quantitativi di mercurio e cadmio e promuove il riciclaggio di pile, accumulatori e relativi rifiuti al fine di ridurre al minimo il loro impatto ambientale. ERP apre nuove sedi locali in Spagna (Febbr.); Germania (Mar.), Finlandia e Danimarca (Apr.); Portogallo (Ago), Polonia (Sett.), Italia (Sett.) e Francia (Nov.).

  • ERP UK diventa operativa

    Nel luglio 2007, ERP apre le sue prime sedi locali in Inghilterra (Londra).

  • ERP Italia avvia il riciclaggio dei RAEE e viene attuata la Direttiva sulle pile

    Con l’avvio ufficiale delle operazioni di ritiro dei RAEE nel gennaio 2008, ERP inaugura le proprie attività sul territorio italiano. Conseguentemente alla nascita della Direttiva 2008 concernente le pile, ERP lancia la sua offerta per il ritiro delle batterie.

  • ERP Italia avvia il riciclaggio delle pile esauste

    Con l’inaugurazione del Sistema ufficiale di ritiro delle batterie nel settembre 2010, ERP Italia avvia le operazioni di raccolta dei rifiuti di pile.

  • ERP avvia le attività in Norvegia

    Nel gennaio 2011, ERP apre le proprie sedi locali in Norvegia (Drammen). 

  • ERP diventa operativa in Slovacchia

    Nel settembre 2012, ERP diventa operativa in Slovacchia (Bratislava).

  • ERP continua a espandere i suoi servizi e le partnership

    Nel 2013 ERP espande i propri servizi in Olanda attraverso una partnership con WEEE Netherlands (WEEE NL). ERP Italia è accreditata dal GSE (Gestore Servizi Energetici) per il riciclo dei moduli fotovoltaici a fine vita.

  • ERP continua a espandere i suoi servizi e le partnership

    Nel 2013 ERP espande i propri servizi in Olanda attraverso una partnership con WEEE Netherlands (WEEE NL). ERP Italia è accreditata dal GSE (Gestore Servizi Energetici) per il riciclo dei moduli fotovoltaici a fine vita.

  • I servizi ERP raggiungono i paesi extra europei

    A inizio anno si assiste all’apertura di una filiale ERP in Turchia mentre la sua joint venture “Ecommunity” riceve il permesso di gestire un programma di ritiro per i RAEE e le batterie in Israele. Attualmente ERP eroga i propri servizi per RAEE, batterie e imballaggi in 32 paesi

  • 2014 I servizi ERP raggiungono i paesi extra europei

    A inizio anno si assiste all’apertura di una filiale ERP in Turchia mentre la sua joint venture “Ecommunity” riceve il permesso di gestire un programma di ritiro per i RAEE e le batterie in Israele. Attualmente ERP eroga i propri servizi per RAEE, batterie e imballaggi in 32 paesi

  • 2013 ERP continua a espandere i suoi servizi e le partnership

    Nel 2013 ERP espande i propri servizi in Olanda attraverso una partnership con WEEE Netherlands (WEEE NL). ERP Italia è accreditata dal GSE (Gestore Servizi Energetici) per il riciclo dei moduli fotovoltaici a fine vita.

  • 2013 ERP continua a espandere i suoi servizi e le partnership

    Nel 2013 ERP espande i propri servizi in Olanda attraverso una partnership con WEEE Netherlands (WEEE NL). ERP Italia è accreditata dal GSE (Gestore Servizi Energetici) per il riciclo dei moduli fotovoltaici a fine vita.

  • 2012 ERP diventa operativa in Slovacchia

    Nel settembre 2012, ERP diventa operativa in Slovacchia (Bratislava).

  • 2011 ERP avvia le attività in Norvegia

    Nel gennaio 2011, ERP apre le proprie sedi locali in Norvegia (Drammen). 

  • 2010 ERP Italia avvia il riciclaggio delle pile esauste

    Con l’inaugurazione del Sistema ufficiale di ritiro delle batterie nel settembre 2010, ERP Italia avvia le operazioni di raccolta dei rifiuti di pile.

  • 2008 ERP Italia avvia il riciclaggio dei RAEE e viene attuata la Direttiva sulle pile

    Con l’avvio ufficiale delle operazioni di ritiro dei RAEE nel gennaio 2008, ERP inaugura le proprie attività sul territorio italiano. Conseguentemente alla nascita della Direttiva 2008 concernente le pile, ERP lancia la sua offerta per il ritiro delle batterie.

  • 2007 ERP UK diventa operativa

    Nel luglio 2007, ERP apre le sue prime sedi locali in Inghilterra (Londra).

  • 2006 La Direttiva sulle pile e le nuovi sedi locali ERP – Italia

    La Direttiva europea sulle pile entra in vigore a settembre 2006. Essa vieta la distribuzione di pile contenenti elevati quantitativi di mercurio e cadmio e promuove il riciclaggio di pile, accumulatori e relativi rifiuti al fine di ridurre al minimo il loro impatto ambientale. ERP apre nuove sedi locali in Spagna (Febbr.); Germania (Mar.), Finlandia e Danimarca (Apr.); Portogallo (Ago), Polonia (Sett.), Italia (Sett.) e Francia (Nov.).

  • 2005 ERP avvia le attività in Austria e Irlanda

    In agosto 2005, ERP apre le proprie sedi locali in Austria (Vienna) e in Irlanda (Dublino).

  • 2004 Una soluzione innovativa: ERP

    ERP è la piattaforma creata per implementare i principi espressi dalla Direttiva europea RAEE: integrare la gestione del fine vita del prodotto nel ciclo economico; diminuire i costi del sistema collettivo di riciclo; garantire una condotta basata sul principio “nessun compromesso sulla qualità”; influenzare la legislazione europea e nazionale per assicurare la concorrenza nei mercati del ritiro e promuovere il Principio della responsabilità del produttore.

  • 2003 La Direttiva RAEE

    La Direttiva europea sui Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche viene adottata il 27 gennaio 2003. Essa stabilisce il Principio della responsabilità del produttore per il finanziamento della gestione dei rifiuti e la creazione di incentivi per la progettazione ecocompatibile; l’armonizzazione delle disposizioni nazionali e l’istituzione di norme minime per la gestione dei RAEE; la preservazione delle risorse e la promozione delle best practise oltre che la diversione dei RAEE dalle discariche e dagli inceneritori.

  • 2002 La nascita di un’idea: ERP

    La European Recycling Platform (ERP) viene creata per fornire i primi sistemi di ritiro paneuropei per la raccolta e il riciclaggio dei rifiuti elettrici ed elettronici. Successivamente vengono introdotti anche i sistemi collettivi per batterie e imballaggi, sotto forma di servizi.

  • 1998 Un campanello d’allarme

    Nel 1998, la Commissione europea delinea la prima direttiva mirata a ridurre al minimo l’impatto ambientale dei RAEE, promuovere il riciclaggio e diminuire il consumo di risorse. La direttiva introduce il concetto di responsabilità del produttore, in base al quale i produttori e gli importatori sono responsabili per i loro prodotti, anche al termine del loro ciclo di vita.

     

ERP ITALIA S.c.a.r.l Sede: Viale Assunta 101 20063 Cernusco sul Naviglio (MI) Italia P.IVA e C.F: 05495760968 Registro delle imprese di Milano Cap. Soc. Deliberato e interamente versato: 11.764,00€